Qual’é il mio tipo di alopecia?

Posted on 1 December, 2014 by Giampaolo Floris in Alopecia Androgenetica

Qual’é il mio tipo di alopecia?

Sai qual’é il tuo tipo di alopecia? Scopriamo di più sulla patologia che colpisce più del 50% degli uomini.

qual é il mio tipo di alopecia. alopecia universalisAvrai sentito parlare spesso di questa malattia, ma che cos’è nello specifico questo disturbo che colpisce sempre più soggetti? Il termine scientifico “alopecia” nello specifico ha origine da “alopecias” che in latino significa “volpe”, una derivazione che trova la sua spiegazione nel fatto che questo mammifero tende a perdere il pelo a chiazze.

Ed è esattamente questo che avviene anche nell’uomo: l’alopecia infatti indica quella condizione in cui vengono a mancare i capelli, in parte o totalmente e/o i peli del corpo; un’anomalia che può essere causata dai più svariati fattori e che è suddivisa in diverse tipologie.

La perdita dei capelli può avvenire in qualsiasi età, in maniera graduale o più rapida, e può interessare sia il sesso maschile che quello femminile.

E’ doveroso ricordare che il naturale ciclo di vita del capello, che dura una media di quattro anni, prevede una caduta periodica del capello e quindi un rinnovamento continuo della chioma.

E’ da considerarsi del tutto fisiologico, quindi, perdere da 50 ad un massimo di 100 capelli al giorno, quantità che aumenta nei cambi stagionali; quindi una lieve e controllata caduta dei capelli non deve portare allarmismo.

Tuttavia i capelli, che crescono in media 13 mm al mese e maggiormente nella stagione estiva, rappresentano un vero e proprio termometro che rispecchia la salute del soggetto, sia psicologica che fisica.

Per esempio un periodo di forte stress, un trauma o un dispiacere può portare ad avere una capigliatura opaca e secca o addirittura ad una perdita di capelli temporanea, così come malattie, squilibri ormonali, carenze alimentari possono portare allo scatenarsi dell’alopecia transitoria o permanente.

 Ma quali sono le principali cause dell’alopecia?

Le cause della calvizia, che ricordiamo si manifesta in varie forme, sono molteplici. Tra le forme più conosciute abbiamo:un tipo di alopecia areata che diventa alopecia totale

– Alopecia Aerata,
che è dovuta ad un’infiammazione dei follicoli piliferi che porta ad una caduta dei capelli a chiazze di forma tonda, più diffusa nei soggetti affetti dalla Sindrome di Down; secondo gli specialisti questa tipologia di calvizia è causata da fattori autoimmuni.
L’alopecia aerata si suddivide in:

  • A. aerata monolocularis, che interessa solamente un’area della cute,
  • A. aerata assoluta o universale che interessa tutta l’epidermide,
  • A. aerata barba che interessa solo la barba,
  • A. aerata totale, che identifica la caduta totale dei capelli e infine
  • A. aerata ophiasis che interessa solo le aree periferiche della cute.Per curare questa tipologia di calvizie vengono somministrati farmaci corticosteroidi (sotto forma di lozioni e shampoo) e il Minoxidil al 5%. Usare il Programma Completo di Finedellacalvizie.it puó essere una scelta molto occulata.

Alopecia androgenerica o ereditaria, è la tipologia di diradamento più diffusa che interessa sia donne che uomini solitamente in età avanzata, anche se tuttavia esiste anche una forma precoce. Nonostante gli innumerevoli studi a riguardo, le cause di questa forma di perdita di capelli non sono oggi ancora chiare; tuttavia si pensa che sia ricollegata ad uno squilibrio degli ormoni androgeni. L’alopecia androgenetica viene curata con il trapianto e con medicinali come il Minoxidil e la Finasteride.

– Alopecia generalizzata: questa rara forma di calvizia si manifesta con una massiccia caduta di capelli che lascia sull’area interessata una peluria molto fine; è causata da fattori esterni come chemioterapia, stress, debilitazione dovuta da malattie prolungate o interventi chirurgici. In questo caso il diradamento è generalizzato ma non totale.

– Alopecia localizzata: interessa solo una zona della cute che, dopo ustioni o radioterapia (o anche tricotillomania, trazione, permanenti, uso di phon o piastra ad alte temperature, tumori cutanei, lichene ruber planus, lupus eritematoso sistemico) rimane senza capelli. Questa forma di caduta di capelli si manifesta quando le radici sono traumatizzate.

Share Button

Posted by Giampaolo Floris

Nato a Desulo, in Sardegna nel 1972, ho iniziato a studiare ed a ricercare nel campo della caduta dei capelli nei primi anni 90, per poter essere in grado di fermare il diradamento dei miei stessi capelli, che inizió in quel periodo. Bloccai la caduta permanentemente verso la fine del 1993, e da quell'anno continuai gli studi e le sperimentazioni indipendenti sulla calvizie, che sono culminate nel 2009 con il release del Full Program to stop hair loss di Endhairloss.eu, tradotto anche in italiano col nome: il programma completo di finedellacalvizie.it per fermare la caduta dei capelli. Da quel giorno migliaia di persone sono riuscite a migliorare le condizioni di salute del loro cuoio capelluto ed a fermare la caduta dei capelli grazie al Programma Completo. Nel nostro sito principale (Finedellacalvizie.it) troverai parecchie testimonianze anche sui commenti di facebook ( quindi reali e ricollegabili a persone vere e proprie).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *