La caduta dei capelli nel periodo estivo

Posted on 18 July, 2018 by Giampaolo Floris in Caduta Capelli

La caduta dei capelli nel periodo estivo

In quest’articolo abbiamo parlato del difficile fenomeno di caduta dei capelli durante la chemioterapia. Oggi invece, ci troviamo ancora nel mese più solare dell’anno, parliamo di caduta dei capelli nel periodo estivo.

Premessa: il ciclo di vita del capello
Come molti di voi sapranno, la crescita dei capelli procede secondo tappe distinte, ognuna delle quali è diretta conseguenza della precedente.
In altre parole, l’attività del follicolo è ciclica e alterna periodi di crescita intensa ad altri di stasi o addirittura di involuzione.
Le fasi di cui stiamo parlando sono 3 e si chiamano: anagen,catagen e telogen .
I nostri capelli non si trovano tutti nella stessa fase, infatti crescono secondo modalità e ritmi differenti.

1° Fase Anagen
Si tratta della fase di crescita.
Durante questo periodo si verificano alcune modificazioni a livello cellulare.
Il follicolo è in piena attività e il capello cresce mediamente di 0,3-0,4 mm al giorno. Questa fase ha una durata mediamente compresa tra i 2 ed i 7 anni ed è solitamente influenzata da fattori ereditari e sessuali.

2° Fase Catagen
Si tratta della fase di involuzione.
Questo è il momento in cui il follicolo rallenta fino ad arrestare la sua attività proliferativa e il capello semplicemente smette di crescere. La catagen ha una durato molto breve che normalmente si attesta intorno alle 2-3 settimane.

3° Fase Telogen
Si tratta della fase di riposo.
Questa fase rappresenta la totale inattività del follicolo.
In pratica il capello si trova ancora al suo interno, ma solo in modo posticcio, ancorato da deboli legamenti intercellulari che andranno in breve tempo a cedere sotto la spinta del nuovo capello.
Sostanzialmente terminata questa fase, il follicolo ri-acquista energia e forza e riprende la sua attività proliferativa entrando nella fase anagen. La durata media di questo periodo è di circa tre mesi.

Scopri l'effluvio, ovvero La caduta dei capelli nel periodo estivo

La caduta dei capelli nel periodo estivo_fasi fisiologiche

 

La caduta dei capelli nel periodo estivo: l’effluvio

La caduta dei capelli dopo il periodo estivo va considerata come un’esasperazione della fase telogen, ma si tratta comunque di è un avvenimento naturale, diretta conseguenza dello stress a cui il cuoio capelluto è sottoposto, a causa di una maggiore esposizione al sole. Tutto questo non è naturalmente da confondersi con una comune calvizie.
Entriamo maggiormente nel dettaglio. Cosa succede al cuoio capelluto?
La massiva esposizione prolungata ai raggi UV tende a stressare il cuoio capelluto e da vita ad un fenomeno che prende il nome di effluvio.
Si tratta di un evento naturale che dura circa 2/3 settimane.
Vedrete i vostri capelli cadere con la classica pallina bianca in punta, all’estremità del cuoio capelluto.
Ecco ed è bene sapere che è in quanto i capelli caduti presentano una pallina bianca.
Questo indica che il capello non è spezzato quindi debole o in fase Anagetica, ma che ci troviamo in pieno effluvio fisiologico.
Cosa si deve fare?
Se ci troviamo in pieno effluvio bisogna principalmente respirare, avere pazienza e ricordarsi che questo spiacevole fenomeno dura circa 1 mese.
1) Senza panico, non è necessario affidarsi a terapie mediche pesanti e/o eventuale trapianto di capelli.
2) Può invece essere opportuno trattare il cuoio capelluto con prodotti specifici che agiscano sul follicolo pilifero e ne stimolino il metabolismo.
3) Altra soluzione per soggetti molto sensibili alla questione e per i quali l’evento potrebbe essere davvero traumatico – non riuscendo a sopportare la vista spot diffusi senza capelli – può essere l’uso di prodotti definiti correttori.
Questi prodotti sono generalmente spray o polveri a base di microfibre di cheratina. Tra questi è molto usato il toppik.
Si spruzzano sul cuoio capelluto e danno un immediato effetto di riempimento, grazie al quale riescono a far superare l’impatto psicologico che si subisce quando si notano zone calve.
Non è banale sottolineare come l’uso di questi prodotti fornisce un risultato immediato e mirato a migliorare solo l’estetica e l’autostima di chi ne fa uso.

Scopri il perchè della La caduta dei capelli nel periodo estivo

La caduta dei capelli nel periodo estivo

Come limitare la caduta durante l’effluvio?
Ecco per voi alcuni utili consigli che vi aiuteranno a limitare la perdita dei capelli estiva:
• Bere molta acqua e mangiare cibi ricchi di acqua come i cetrioli.
• Massaggiare periodicamente il cuoio capelluto con olio tiepido.
• Seguire impacchi di yogurt e limone che aiuteranno a mantenere il cuoio capelluto pulito e ridurrà l’effetto dell effluvio.
• Usare cuffie per e cercare di limitare al massimo il bagno in piscina ridurrà l’impatto negativo del cuoio capelluto con il cloro.
• Indossare se possibile cappelli per ridurre l’esposizione al sole del cuoio capelluto.
• Seguire un’ alimentazione sana e corretta; aiuterà a mantenere il buono stato generale di salute dei vostri capelli e del cuoio capelluto.
Questi sono tutti piccoli accorgimenti che aiuteranno a limitare la caduta dei capelli nel periodo dell’effluvium.
Non è scontato sottolineare coloro i quali si trovino ad attraversare una fase di effluvio molto elevato devono andare a controllo da uno specialista, in modo da avere una diagnosi corretta ed assicurarsi che questo non sia sovrapposto a calvizie androgenetica, che comincia a manifestare i suoi sintomi.

In conclusione
Il periodo estivo non è solo sinonimo di luce e divertimento ma ci possono essere effetti collaterali di una certa rilevanza come la caduta dei capelli nel periodo estivo. L’importante è tenersi aggiornati e correre ai ripari laddove serva. Se vuoi saperne di più sulla salute del capello ti consiglio di iscriverti al nostro video corso introduttivo, visita finedellacalvizie.it e troverai il programma completo.

Grazie per l’attenzione!

Share Button

Posted by Giampaolo Floris

Nato a Desulo, in Sardegna nel 1972, ho iniziato a studiare ed a ricercare nel campo della caduta dei capelli nei primi anni 90, per poter essere in grado di fermare il diradamento dei miei stessi capelli, che inizió in quel periodo. Bloccai la caduta permanentemente verso la fine del 1993, e da quell'anno continuai gli studi e le sperimentazioni indipendenti sulla calvizie, che sono culminate nel 2009 con il release del Full Program to stop hair loss di Endhairloss.eu, tradotto anche in italiano col nome: il programma completo di finedellacalvizie.it per fermare la caduta dei capelli. Da quel giorno migliaia di persone sono riuscite a migliorare le condizioni di salute del loro cuoio capelluto ed a fermare la caduta dei capelli grazie al Programma Completo. Nel nostro sito principale (Finedellacalvizie.it) troverai parecchie testimonianze anche sui commenti di facebook ( quindi reali e ricollegabili a persone vere e proprie).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *