Il limone contro la forfora

Posted on 10 May, 2019 by Giampaolo Floris in Cibi Capelli

Il limone contro la forfora

In quest’articolo abbiamo visto quali cibi che servono ad evitare i capelli bianchi.
Oggi invece vediamo da vicino un altro ingrediente che rivela essere ottimo alleato nella cura dei capelli, parliamo di limone contro la forfora.

Il limone aiuta ad eliminare la forfora in modo naturale.
Contiene infatti acido citrico rimuove la forfora dalle radici dei follicoli piliferi.
Ha anche proprietà antimicrobiche atte ad eliminare il fungo che causa questa forfora.

Per saperne di più su come usare il limone contro la forfora, scegli uno dei seguenti metodi, quello più adatto a te.
Assicurati che gli ingredienti non contengano allergeni e segui regolarmente questo metodo.
Ecco le migliori tecniche per rimuovere la forfora con il limone.

Come usare il limone contro la forfora: i rimedi naturali

1. Aceto di mele e limone
Ingredienti
4 cucchiai di aceto di sidro di mele
2 cucchiai di succo di limone
1 batuffolo di cotone
Cosa devi fare
Mescolare l’aceto e il succo di limone in una ciotola.
Immergi il batuffolo di cotone in questa soluzione e applicalo sul cuoio capelluto facendo sottili partizioni. Assicurati di coprire l’intera area del cuoio capelluto.
Risciacqua dopo 20 minuti.
Quanto spesso dovresti farlo
Ripeti due volte a settimana. Questo aiuterà a rimuovere la forfora con un uso regolare e continuato.
Perché funziona
L’aceto di mele bio riporta l’equilibrio del pH sul cuoio capelluto e di conseguenzale il fungo della forfora non può più sopravvivere. Inoltre, la secchezza e il prurito accompagnato dalla forfora sono alleviati.

2. Olio di mandorle e succo di limone
Ingredienti
3-4 cucchiai di olio di mandorle
2 cucchiai di succo di limone
3-4 gocce di olio di tea tree o 1 cucchiaino di olio di amamelide (facoltativo)
Cosa devi fare
Scalda leggermente l’olio di mandorle a bagnomaria. A questo, aggiungi il succo di limone e tutti gli oli opzionali se li hai a casa. Mescola bene.
Applicalo sul cuoio capelluto e massaggia delicatamente.
Lasciare agire per 15-30 minuti.
Risciacqua i capelli con lo shampoo come al solito.
È possibile utilizzare olio di cocco, olio d’oliva o olio di senape al posto di olio di mandorle.
Quanto spesso dovresti farlo
Fallo regolarmente per almeno 2-4 volte a settimana per rimuovere efficacemente la forfora.
Perché funziona
L’olio di mandorle calma la pelle pruriginosa e squamosa del cuoio capelluto. Fornisce alla pelle vitamina E e la idrata. Il tea tree oil o l’olio di amamelide hanno proprietà antisettiche. Se aggiunti alla miscela di oli, aiuteranno il succo di limone a eliminare efficacemente i funghi e quindi la forfora.

Scopri come usare Il limone contro la forfora

Il limone contro la forfora

3. Aloe Vera e limone
Ingredienti
2 cucchiai di gel di aloe vera
2 cucchiai di succo di limone
Cosa devi fare
Mescola il gel di aloe e il succo di limone insieme e applicali sul cuoio capelluto.
Massaggia per alcuni minuti e lascia riposare sui capelli per 10-15 minuti.
Risciacqua con lo shampoo come al solito.
È meglio utilizzare gel fresco di aloe vera.
Quanto spesso dovresti farlo
Usalo due volte a settimana.
Perché funziona
L’aloe vera allevia il prurito e l’aridità del cuoio capelluto. Ha proprietà antimicrobica.

4. Amla e limone
Ingredienti
2 cucchiai di succo di amla
2 cucchiai di succo di limone
1 batuffolo di cotone
Cosa devi fare
Mescola entrambi i succhi insieme e applicali sul cuoio capelluto con un batuffolo di cotone.
Lascia agire per 30 minuti e poi risciacqua i capelli come al solito.
Quanto spesso dovresti farlo
Ripeti l’operazione una volta ogni 3-4 giorni.
Perché funziona
Amla deterge il cuoio capelluto e i capelli fornendo al contempo nutrimento per donare ai capelli lucentezza e lucentezza naturali. Amla previene anche l’ingrigimento prematuro .

5. Yogurt e limone
Ingredienti
2 cucchiai di yogurt (cagliata)
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaino di miele
Cosa devi fare
Applica la miscela di tutti gli ingredienti sul cuoio capelluto.
Continua per almeno 20 minuti prima di lavare i capelli con lo shampoo.
Quanto spesso dovresti farlo
Utilizzare 2-3 volte a settimana.
Perché funziona
Gli enzimi e gli acidi naturali nello yogurt eliminano completamente la forfora in poche applicazioni.

6. Uova e limone
Ingredienti
1 uovo
1 cucchiaio di succo di limone
Cosa devi fare
Monta l’uovo e aggiungi il succo di limone. Mescola accuratamente e applica sul cuoio capelluto e lascia asciugare per 30 minuti.
Risciacqua con uno shampoo delicato.
Quanto spesso dovresti farlo
Applicare questa maschera per capelli all’uovo una volta alla settimana.
Perché funziona
Le uova sono un eccellente balsamo per capelli e cuoio capelluto. Agiscono anche come agenti disinfettanti .

In conclusione

Conoscere i segreti di bellezza che si nascondo dietro ingredienti di uso quotidiano per esempio il limone contro la forfora – può renderci più consapevoli che piccoli gesti possono cambiare le cose. Se vuoi saperne di più sulla salute del capello ti consiglio di iscriverti al nostro video corso introduttivo, visita finedellacalvizie.it e troverai il programma completo.

Grazie per l’attenzione!

Share Button

Posted by Giampaolo Floris

Nato a Desulo, in Sardegna nel 1972, ho iniziato a studiare ed a ricercare nel campo della caduta dei capelli nei primi anni 90, per poter essere in grado di fermare il diradamento dei miei stessi capelli, che inizió in quel periodo. Bloccai la caduta permanentemente verso la fine del 1993, e da quell'anno continuai gli studi e le sperimentazioni indipendenti sulla calvizie, che sono culminate nel 2009 con il release del Full Program to stop hair loss di Endhairloss.eu, tradotto anche in italiano col nome: il programma completo di finedellacalvizie.it per fermare la caduta dei capelli. Da quel giorno migliaia di persone sono riuscite a migliorare le condizioni di salute del loro cuoio capelluto ed a fermare la caduta dei capelli grazie al Programma Completo. Nel nostro sito principale (Finedellacalvizie.it) troverai parecchie testimonianze anche sui commenti di facebook ( quindi reali e ricollegabili a persone vere e proprie).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *